Gubbio

Il Gruppo Urbani è ospitalità e ristorazione nella Città di pietra

Arte, natura, tradizione, ambiente, cultura e folklore. E' la storia millenaria, importante e fiorente della città di Gubbio, centro medioevale di straordinaria suggestione e di incantevole bellezza. Negli ultimi millenni, questo luogo ha conosciuto la civiltà Umbra, che lasciato le preziose Tavole Eugubine, l'Impero Romano, le distruzioni barbariche seguite prima dal governo feudale e poi dal libero comune e dal Ducato dei Montefeltro.

La visita della città, attraverso i vicoli, le piazze, le chiese e i palazzi, permette di ripercorrerne la storia e scoprire i valori della sua tradizione. Alla qualità del tessuto edilizio fa riscontro la presenza di artigianali (ceramica, ferro battuto, legno, liuteria, restauro) che testimoniano un legame intenso e autentico con il passato. Il visitatore di oggi viene accolto dal grande complesso urbanistico trecentesco composto da Palazzo dei Consoli, Palazzo Pretorio e Piazza Grande, platea pensile completata quasi alla fine del Quattrocento.

Nella parte alta della città sono da ammirare le architetture del Palazzo Ducale e della Cattedrale, accanto al grande spazio verde di Parco Ranghiasci. Testimonianze della storia cittadina sono anche le Logge dei Tiratori, il Palazzo e la fontana del Bargello, il Palazzo del Capitano del Popolo, la Torre di Porta Romana e la chiesa di San Francesco. Ma una menzione particolare la merita la devozione per il patrono Sant'Ubaldo, la cui Basilica domina la città dalla vetta del monte Ingino. All'interno della Basilica si possono ammirare le spoglie incorrotte del Santo (morto nel 1160), protettore della città e conosciuto nel mondo come Santo della riconciliazione.

Inoltre la città di Gubbio è famosa per i suoi eventi e manifestazioni da non perdere, a cominciare dalla Festa dei Ceri che si svolge ininterrottamente il 15 maggio di ogni anno da oltre 840 anni, una giornata emozionante nella quale si rinnova il trionfo del popolo eugubino. Ma grande importanza hanno anche la Processione del Cristo Morto (Venerdì Santo), il Palio della Balestra (ultima domenica di maggio: tenzone tra Gubbio e Sansepolcro che risale al 1410), il Torneo dei Quartieri (14 agosto) e l'Albero di Natale più grande del mondo (dall'8 dicembre al 10 gennaio).